Preti d’estate e scautismo

L’estate scorsa mi è arrivata la proposta di accompagnare come Assistente Ecclesiastico nel mese di Luglio 2019 un reparto di scout provenienti da Padova, Vicenza, Verona e Mantova all’evento mondiale dello scautismo, il Jamboree, che si celebra ogni quattro anni in un posto diverso del mondo. Quest’anno l’appuntamento è negli Stati Uniti, in una riserva naturale nel West Virginia.

Questo evento, voluto all’inizio del XX secolo da Baden Powell, fondatore dello scoutismo, vedrà raccolti più di quarantamila scout tra i quattordici e i sedici anni, assieme a circa diecimila tra capi e volontari. Le date coincidono con quelle dei campi del nostro gruppo: non nego che questa opportunità di andare in America, per quanto faticosa e onerosa entusiasmi anche me oltre ai ragazzi, tuttavia mi dispiace molto non essere presente ai nostri campi, sia per il rapporto con i ragazzi sia per l’aiuto agli altri capi.

Sento anche l’importanza di parteciparvi perché una delle cose che ha colpito me, e i tre capi accompagnatori, negli incontri di preparazione con i ragazzi con cui andremo al Jamboree, è proprio questa: la grande gioia per la possibilità, per molti nuova, di avere un prete che stesse con loro e che li aiutasse a pregare in maniera semplice e coinvolgente.

L’anno scorso raccontavo come al campo estivo dei nostri scout in Austria, su sei gruppi presenti, fossimo l’unico gruppo ad essere accompagnato da un sacerdote. Spero che la mia missione possa portare frutti di bene per tutte le persone che il Signore mi donerà di incontrare. Pregate per me e per tutti i ragazzi ed educatori che vivranno esperienze formative quest’estate.                          

Don Valentino

Come la maggior parte dei siti web, il nostro sito utilizza piccoli files di testo chiamati cookie salvati sul tuo dispositivo. Utilizziamo solo cookie tecnici sono necessari per il corretto funzionamento del sito e cookie statistici di terze parti che raccolgono dati statistici anonimi sull’utilizzo del sito.